annunci‎ > ‎

Progetto Europa: Convegno del 14 e 20 dicembre, sede di Staranzano

pubblicato 08 gen 2014, 05:59 da Fabio Zorba   [ aggiornato in data 08 gen 2014, 06:04 ]
Uno degli obiettivi generali del nostro Istituto è quello di favorire l’apprendimento, la responsabilizzazione e l’attivazione diretta dei giovani al fine di metterli in grado di individuare l'ambito nel quale possano meglio mettere a frutto il loro talento  integrando in proprio sviluppo personale con quello del territorio e per massimizzare le loro opportunità in quanto cittadini europei informati su opportunità e diritti.
In questa direzione, nell'ambito del Progetto Europa del nostro Istituto, nelle giornate del 14 e 20 dicembre presso  l'Auditorium della sede di Staranzano, si sono svolti due incontri degli alunni delle classi quinte ITC, ITI e della 3a Relazioni Internazionali con esperti sui temi della mobilità giovanile e dei fondi europei appartenenti  all’Associazione Giovanile “Le Pleiadi” e all’Accademia Europeista del Friuli Venezia Giulia.
Il progetto “A.B.C.€.” de le "Le Pleiadi" su cui questa iniziativa si è inserita, ha tratto origine da un’esigenza concreta di fornire risposte pratiche e reali ai ragazzi affinché possano perseguire un miglioramento della qualità della loro vita ed un ampliamento delle loro possibilità di inserimento lavorativo in un panorama europeo.
Il percorso scolastico è stato così integrato con degli approfondimenti mirati allo scopo di avvicinare i giovani alla conoscenza delle opportunità fornite dall'Unione.  In particolare, i relatori, dott.ssa Chiara Macuz, dott.ssa Martina Arteni, dott.ssa Laura Simonin, hanno illustrato, anche con l'apporto di preziose  testimonianze  personali,  gli strumenti, le risorse finanziarie e le modalità di accesso ai fondi messi a disposizione dall’Unione e volti ad incentivare progetti di formazione per chi studia, per chi lavora e per chi vuole fare volontariato o tirocini formativi in un paese comunitario nell'ambito della nuova Programmazione 2014-2020.

Prof.ssa Renata Falcomer
Comments