annunci‎ > ‎

Il festival della scienza under 18

pubblicato 12 mag 2016, 03:03 da Laura Cettolo
Nella tre giorni del Festival di Scienza Under 18, che ha avuto luogo a Monfalcone dal 5 al 7 maggio,  sono molte le classi del nostro istituto che hanno presentato i loro progetti. In un clima di festa e condivisione i ragazzi si sono cimentati con entusiasmo nel ruolo di comunicatori della scienza verso gli altri studenti e il numeroso pubblico che affollato la manifestazione. Ecco una carrellata dei progetti.

Le classi prime della sez. Einaudi, che con la prof.ssa Zoratti partecipano al progetto internazionale Water Explorer mirato a rendere i giovani futuri cittadini responsabili e sensibili nei confronti della necessità di risparmiare una risorsa limitata e preziosa come l'acqua, hanno allestito un vero e proprio Festival dell'acqua, dove hanno esposto i lavori svolti, fornito consigli su come ridurre i consumi d'acqua e raccolto le firme dei visitatori che hanno promesso di impegnarsi a risparmiare acqua nel prossimo futuro.

 Le classi 1BM e 2AIT della sez. Marconi hanno presentato "L'animata storia dello Zero" un'animazione ed un gioco on-line sullo Zero realizzati sotto la guida dei docenti Laura Zulini, Lucia Pahor e Paolo Benoli.

Le tre classi prime della sez. Marconi scon la prof.ssa Maria Luisa Zoratti hanno effettuato diverse ricerche su cause e modalità di svolgimento delle migrazioni, partendo da quelle degli animali per arrivare a quelle degli uomini.  Tutti i materiali sono stati raccolti e commentati in un video, che è stato proiettato durante la manifestazione.  

     

Le classi seconde della sez. Brignoli hanno esposto i risultati del progetto “Osservatorio Regionale del Paesaggio” nell’ ambito del quale hanno studiato alcune aree situate all’ interno della Riserva Naturale Regionale dei Laghi di Doberdò e Pietrarossa, conducendo nel corso dell’anno l’ analisi e il monitoraggio delle acque e delle comunità biologiche, in particolare nella componente vegetale. Il progetto è stato curato dalla prof.ssa Sdrigotti Elisabetta.

Le classi prime del Brignoli hanno indagato su “Cos’è la gravità’?”, a partire dalla leggenda della mela di Newton fino alla scoperta delle onde gravitazionali, presentando le attività svolte con le docenti Laura Cettolo, Antonella Diviacchi e Carmela Munno, per osservare e misurare con strumenti di video analisi del moto alcuni fenomeni e comprendere il ruolo di questa forza fondamentale dell’universo.

 Un gruppo di allievi sempre delle tre classi prime del Brignoli  nell’ exhibit “La febbre del pianeta ha affrontato problema del riscaldamento globale dovuto ad un’amplificazione dell’effetto serra coinvolgendo i visitatori con semplici esperimenti mirati a far a comprendere meglio come circola il carbonio tra le diverse sfere del nostro pianeta e le possibili conseguenze del suo incremento in atmosfera, per sensibilizzarli sull’ importanza di ridurre le emissioni di questo gas e utilizzare fonti di energia rinnovabili.

La riduzione delle emissioni di CO2 è stato anche l’argomento del progetto COP21, promosso dalla Provincia di Gorizia, a cui ha partecipato la classe 5GA del Brignoli con la prof.ssa Valentina Vecchi e per il quale gli allievi hanno realizzato un video sul processo chiamato sequestro del carbonio, con la talpa Norberto come protagonista.

Comments