annunci‎ > ‎

Gli studenti dell'Einaudi all'Area Science Park per A scuola di OpenCoesione

pubblicato 18 apr 2016, 23:33 da Vincenzo Caico


Per il secondo anno consecutivo gli studenti di Relazioni Internazionali per il Marketing dell’Istituto Tecnico Einaudi di Staranzano partecipano al progetto nazionale “A scuola di OpenCoesione”, nato da un accordo tra il Ministero dell'lstruzione (MIUR) e il Ministero dello Sviluppo Economico, Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica.
Si tratta di un progetto di monitoraggio civico della spesa dei finanziamenti pubblici provenienti dall’Unione Europea per la realizzazione di politiche di coesione economica e sociale tra le diverse regioni europee.  Al progetto partecipano più di 100 scuole su tutto il territorio nazionale col sostegno di decine di associazioni e Centri Europe Direct.
Gli studenti guidati dal prof. Caico, docente di Tecnologie della Comunicazione, e dalla dott.ssa Anna Bomben del Centro Europe Direct della Provincia di Pordenone si confrontano con l’analisi di dati in formato aperto (Open Data) e tecniche di giornalismo d’inchiesta (Data Journalism).
Partecipano al progetto Hairin Buffon, Jenniffer Buttignon, Michele Campeotto, Giorgia Castagna, Yenniffer D’Ignazio, Elena Grillo, Asia Iacobello, Sara Lamanda e Luca Poloni della classe 3RI.
Gli studenti hanno deciso di monitorare un progetto di ricerca in ambito medico finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (POR-FESR) e attuato da Rottapharm Biotech, un’azienda con sede presso l’Area Science Park di Basovizza che si occupa di sviluppo di agenti terapeutici per la cura di diverse patologie che colpiscono l’apparato osteoarticolare. In particolare, il progetto cofinanziato dall’Unione Europea, dal Fondo di Rotazione nazionale e dalla Regione FVG, riguarda lo sviluppo preclinico di anticorpi ricombinanti per la cura dell’artrosi. 
Gli studenti hanno intervistato i responsabili del progetto e hanno verificato sul campo come il 100% del finanziamento ottenuto (circa 1 milione e 700mila euro) sia stato interamente impiegato per l’attività di ricerca. Il resoconto dell’iniziativa di monitoraggio, che per i ragazzi ha anche valenza di Alternanza Scuola-lavoro, sarà pubblicato sul sito di A scuola di OpenCoesione.
Questa attività conferma l’apertura educativa dell’Einaudi di Staranzano a una dimensione internazionale, che si realizza anche con la partecipazione al programma di mobilità in ambito europeo Erasmus+, mentre per i ragazzi è un’occasione per conoscere direttamente le realtà più innovative del territorio regionale e per sviluppare competenze personali e professionali di grande valore.
Comments