Avvisi‎ > ‎

28 marzo 2019 – Teatro di Monfalcone – Ocjo: la sicurezza è di scena.

pubblicato 1 apr 2019, 07:39 da Marco Fragiacomo   [ aggiornato in data 1 apr 2019, 07:40 ]

Giovedì 28 marzo 2019, gli studenti dell’ISIS BEM, assieme ad una rappresentanza dell’IPSIA Pertini di Monfalcone e degli Istituti Superiori di Trieste Volta e Nautico-Galvani, hanno partecipato ad Ocjo, uno spettacolo teatrale sulla Sicurezza sui luoghi di lavoro e nella vita di tutti i giorni.

L’iniziativa, organizzata dal nostro Istituto, rientra nelle Azioni di sistema del Polo Tecnico Professionale dell’Economia del Mare, di cui l’ISIS BEM è ente capofila, organismo regionale che ha l’obiettivo di mettere in sinergia le diverse competenze e risorse nell’ambito dell’Istruzione, tecnica e professionale in particolare, della Formazione, dell’Università, della Ricerca e delle Imprese. Il Polo TP vuole promuovere, tra l'altro, un maggiore collegamento tra sistema scolastico/formativo e sistema produttivo, anche per sostenere l'attuazione dell'offerta formativa in Alternanza Scuola-Lavoro. In questo ambito assume particolare importanza il tema della Sicurezza sui luoghi di lavoro, intesa non solo come formazione sulla sicurezza ma anche e prima ancora informazione e sensibilizzazione dei lavoratori, degli studenti e, per loro tramite, delle famiglie.

L’evento Ocjo, coorganizzato dal Comune di Monfalcone, che ha messo a disposizione il Teatro, è stato animato dal brillante monologo di Bruzio Bisignano, dagli sketch dei Trigeminus e dalla testimonianza di Flavio Frigè, invalido a causa di un infortunio sul lavoro. Sono stati affrontati i temi della prevenzione e della cultura della sicurezza, in modo diverso, non noioso, in una modalità inconsueta, capace di suscitare interesse ed emozioni forti. 

Nella sala del teatro, assieme a circa 500 studenti, erano presenti per il Comune di Monfalcone, il Sindaco Anna Cisint e l’Assessore all’Istruzione Antonio Garritani, il Direttore regionale INAIL Fabio Lo Faro, Luigi Finotto e Giacomo Bartelloni per l'Azienda Sanitaria n.2 "Bassa Friulana – Isontina”, Elena Paviotti e Chiara Busatto in rappresentanza della Regione Friuli Venezia-Giulia, Michela Rados per Confindustria VG, Emanuela De Faccio per Confapi e una rappresentanza dell’Istituto Nazionale per il Lavoro e dell’ANMI.

Si ringrazia la Banca di Credito Cooperativo di Staranzano e Villesse per il sostegno all’iniziativa.


Comments